giovedì 23 dicembre 2010

Enrico Macioci presenta il suo nuovo lavoro di narrativa che potete leggere a puntate, on line sul blog Vibrisse di Giulio Mozzi. Tra i protagonisti La Città, La Grande Scossa e Don Sisma... L'intervista è andata in onda oggi su Radio Marconi. Buon ascolto e Buone Feste! video

lunedì 20 dicembre 2010

Nick the Nightfly a Marconi Mediastore

E'il padre di Monte Carlo Nights e un jazzista raffinato. Nick the Nightfly presenta a Radio Marconi il suo nuovo disco: Nice One. Buon Ascolto! video

Il pittore innamorato


Il famoso pittore attraversò molte fasi e correnti tra cui: “verismo”, “cubismo” e “astrattismo”. Poi si innamorò di una bella ragazza, una biondina dagli occhi azzurri, dolce e romantica. E iniziò il suo periodo artistico più fecondo ma anche il più controverso a detta della critica. Tutto preso dalla fanciulla deliziosa che assorbiva ogni suo pensiero e tutte le energie, produsse quadri difficilmente collocabili in un qualunque ambito. Tra tutte le opere ricordiamo la “Tela con manata del pittore” (come se si fosse incautamente appoggiato con l’arto superiore destro lasciando l’impronta sulla vernice fresca), “Il calesse in corsa senza cavallo”, “Il cacciatore con il gatto da riporto”, “La Sacra Famiglia senza il bambinello nella mangiatoia”. Ancora oggi hanno un valore inestimabile, secondo una nota casa d’aste, “La Venere con tre tette” e “Il David senza bigolo”. Qualche critico ha così recentemente azzardato la creazione di un nuovo movimento ad hoc, facendo dell’artista in questione il fondatore del “distrattismo”.

mercoledì 15 dicembre 2010

Simone Gandolfo racconta Erri De Luca

Simone Gandolfo, l'attore ligure recentemente protagonista in tv della fiction "La leggenda del bandito e del campione", parla del suo lavoro al fianco dello scrittore Erri De Luca nello spettacolo "Provando in nome della madre". L'intervista è andata in onda a Marconi Mediastore su Radio Marconi, oggi alle 15,15. Buon Ascolto. video

venerdì 3 dicembre 2010

L'allegra apocalisse.

Arto Paadilinna e il suo nuovo libro, come sempre edito da Iperborea.
Ne abbiamo parlato a Marconi Mediastore con Nicola Rainò, traduttore dello scrittore Finlandese. L'intervista è andata in onda su Radio Marconi oggi alle 13.05. Buon Ascolto. video

martedì 30 novembre 2010

Ciao Mario

Il saluto di Marconi Mediastore a Mario Monicelli. Intervengono il giornalista e autore televisivo Mariano Sabatini e Matteo Pavesi, direttore generale della Fondazione Cineteca Italiana. In onda martedì 30 novembre alle 14.15. video

lunedì 22 novembre 2010

Sciopero dei lavoratori dello spettacolo, un commento di Lella Costa.

Un commento dell'attrice impegnata con due monologhi al Carcano di Milano, a riguardo dello sciopero dei lavoratori dello spettacolo di oggi lunedì 22 novembre. Il file audio è tratto da Marconi Mediastore, andato in onda oggi alle 13.05 su Radio Marconi. video

mercoledì 27 ottobre 2010

ELIO DE CAPITANI E IL SUO RACCONTO D'INVERNO

Elio De Capitani, attore e regista, presenta a Marconi Mediastore "Il racconto d'inverno" di Shakespeare. Nuova produzione dell'Elfo, diretta a quattro mani dal "Caimano" con Ferdinando Bruni. L'intervista è andata in onda su Radio Marconi alle 14.15 di mercoledì 27 ottobre. Le foto della clip sono di Luca Piva. Buon Ascolto! video

venerdì 22 ottobre 2010

ARIANNA SCOMMEGNA

Arianna Scommegna, una delle migliori attrici italiane, riporta in scena "Qui citta di M." di Piero Colaprico con la regia di Serena Sinigaglia. In occasione delle repliche al teatro Ringhiera di Milano, l'ho intervistata giovedì 21 ottobre per Marconi Mediastore. Ho colto l'occasione anche per parlare del Cleopatras di Testori. Buon Ascolto. video

giovedì 14 ottobre 2010

SPECIALE PAOLO CONTE A RADIO MARCONI

Vi propongo lo speciale dedicato al Maestro Paolo Conte, andato in onda su Radio Marconi martedì 12 ottobre alle 15.15, in occasione della presentazione del suo ultimo album "Nelson".




video

venerdì 25 giugno 2010

Una notte di passione


Sei entrata furtiva nella mia stanza da letto nel caldo buio estivo.
Ti sei infilata sotto il lenzuolo dove dormivo nudo.
Hai cercato il mio orecchio, la mia guancia, la mia mano. I miei occhi chiusi ti sentivano vicina.
Mi hai svegliato e abbiamo dato il via alla nostra danza.
Abbiamo lottato tra i cuscini e tu mi inseguivi assetata di me.
Esausti, alle prime luci dell'alba, ci siamo addormentati.
La mattina, svuotato, ti ho visto dormire ancora così piena di me ma anche così lontana da me. Nel tuo torpore sembravi soddisfatta di avermi fatto male.
Ho provato rabbia. E ti ho uccisa. Puttana di una zanzara.

giovedì 14 gennaio 2010

Senatur, mica tutti i negher sono inutili.


Porco cane. Adesso come faccio?
Con la nuova legge sull'immigrazione spariranno gli immigrati e quelli che ci sono non si faranno più vedere in giro. E io dove lo trovo un marocchino, ora? Io e mia moglie avevamo deciso di fare i lavori in casa e mi serviva uno che venisse a darmi il bianco a due euro l'ora. Il romeno che conoscevo è caduto dal ponteggio mentre ritinteggiava la facciata del palazzo qui accanto. Ha fatto un tuffo che neanche Tania Cagnotto! E mo' sto marocchino dove lo becco? Quello non esce più di casa. Ci sarebbe un Cingalese, ma anche quello mo' lo mandano via perché stava in una soffitta di 30 metri quadrati con altri dieci connazionali e la polizia ha beccato un vecchio lumbard che gli subaffittava il loculo a viale Padova.
Sto nervoso.
Mi ci vorrebbe un po' di roba, quella buona. Cagata di fresco dal Senegalese che ogni settimana varca la frontiera dopo avere ingerito un po' di ovuli. Appena è in Italia, va al primo Autogrill e spurga roba di qualità a poco prezzo. Che mica posso mandare i trans a prendere la roba, come faceva Lapo! Che poi a me i trans neanche mi piacciono. Io preferisco le Ucraine.
Ogni giovedì vado a zoccole.
Mia moglie pensa che vada a giocare a calcetto e basta. Ma io faccio solo un tempo sul campo. L'altro tempo lo faccio nel campo… di grano lungo la statale dove ci sono le troie dell’Est. Per trenta euro certe pompe! Anche senza gommino, volendo. Certo gli devo allungare altri dieci euro, ma vuoi mettere il godimento? Perché mica solo a Silvio gli tira quando c’è gnocca in giro. Quando prendo la tredicesima faccio festa: mi prendo tre puttanoni e me li porto al motel in viale Certosa (come la villa) e gli faccio i provini come al Grande Fratello.
Devo fare attenzione, però. Quel bastardo di mio figlio mi sa che ha capito qualcosa. Se mi riprende col telefonino mi sputtana su iutub. Che andasse a dare fuoco ai barboni sulle panchine al parco, come fanno gli altri, anziché rompere i coglioni a chi lavora!
La vedo dura comunque, anche perché mia moglie sarà più rompiballe del solito.
Già si lamenta che non potrà più andare alla spa, perché non c’è neanche una peruviana di merda che le tenga sua madre.
Prima ci avevamo una equadoregna, grassa grassa, che lasciavamo con mia suocera sette giorni su sette, notte e giorno, e non ci costava un cazzo: tanto il semolino la vecchia non se lo mangia tutto, lo divide volentieri.
E mo’ dove la trovo un’altra? Che mi devo mettere a girare tutta Milano Sud, Lodi, Corvetto e Giambellino?
No, glielo devo dire a quelli della Lega. Cazzo, così non si può andare avanti. Quando il Senatur viene qui alla festa di Cazzate sul Serio glielo dico di cambiare sta legge: che si ferma tutta l’economia se respinge i negher!

Nota scritta su Facebook il 3 luglio 2009... e sempre attuale, purtroppo.